ROSSI

Il miracolo del vino consiste nel rendere l’uomo ciò che non dovrebbe mai cessare di essere: amico dell’uomo. Engel
La vinificazione in rosso è più semplice rispetto a quella in bianco. Per prima cosa vengono naturalmente raccolte le uve, selezionate e quindi messe nella pigiatrice. A differenza delle uve bianche, in quelle rosse vengono mantenute anche le vinacce, e a volte, anche se molto raramente, i raspi. Questo perché tutte le sostanze coloranti sono nella buccia mentre nelle parti legnose, i semi, sono presenti i tannini. Una volta pigiate le uve vengono quindi pressate per far fuoriuscire tutto il succo. Ma le vinacce non vengono gettate, quanto piuttosto ammostate insieme al succo. Una volta terminata la fermentazione le vinacce vengono separate dal mosto per essere quindi torchiate, in modo da recuperare parte del succo intrappolato in esse. Questo viene poi rimescolato con il vino appena fermentato, oppure destinato alle produzioni di seconda scelta. Il vino è quindi pronto per essere filtrato e imbottigliato.

Visualizzazione di 1-18 di 378 risultati

X